Da una parte il Brasile, Paese organizzatore, che il prossimo anno ospiterà anche il Mondiale. Dall’altra la Spagna, Nazionale cannibale che ha vinto praticamente tutto negli ultimi anni. Compresi i tornei per le varie Under. Secondo i principali bookmaker, sono la Seleçao e le Furie Rosse i veri favoriti per la vittoria della Confederations Cup 2013.

L’Italia di Cesare Prandelli segue a ruota nel gioco delle quote. Leggermente più staccate l’Uruguay e il Messico.
I centroamericani sono nel girone degli organizzatori e degli Azzurri: passare il turno sembra una vera e propria impresa. Più agile, invece, almeno sulla carta, la strada per l’Uruguay.
Cavani e compagni, infatti, Spagna a parte, possono giocarsela tranquillamente contro Nigeria e Tahiti.

Così, i bookmaker si aspettano che a passare il turno, accedendo quindi alle semifinali, siano Spagna e Brasile come leader dei rispettivi gironi, insieme a Uruguay e Italia, le “seconde forze”. I verdeoro sono dati a 1.60 per quanto riguarda la conquista della leadership del gruppo A, con l’Italia a 3.30, il Messico a 6.00 e il Giappone a di Zaccheroni a 9.00.

Nel gruppo B, primo posto della Spagna ad appena 1.35, con l’Uruguay a 3.50, la Nigeria a 6.00 e Tahiti addirittura a 100.00.

I bookies e la maggior parte degli scommettitori si aspettano quindi l’intreccio Spagna-Italia e Brasile-Uruguay nelle semifinali.
Il successo finale dei verdeoro è dato a 2.30, mentre quello della Spagna è dato 2.35. L’Italia, come detto in precedenza, è l’outsider: la sua vittoria paga ben 5.50 volte l’importo scommesso. Più complicato che possa esultare l’Uruguay (15.00).

GIOCATORI PIU’ IMPORTANTI
Quando si parla di giocatori chiave, ovviamente si pensa subito agli attaccanti. Chi riuscirà a trascinare la propria Nazionale. Ci sono diversi top player: da Neymar del Brasile a Balotelli dell’Italia, da Cavani e Suarez dell’Uruguay a Villa e Torres della Spagna.

Diamo un’occhiata anche alle quote per il titolo di Capocannoniere della manifestazione:

Suarez (Uruguay), Neymar (Brasile) a 8.00
Balotelli (Italia), Cavani (Uruguay) a 9.00
Villa (Spagna) a 10.00
Pedro, Torres (Spagna), Hulk (Brasile), El Shaarawy (Italia) a 15.00
Soldado (Spagna), Hernandez (Messico), Damiao, Fred (Brasile) a 20.00
Forlan (Uruguay), Fabregas (Spagna) a 25.00
Cazorla (Spagna) a 30.00
Oscar (Brasile), Juan Mata, Silva (Spagna), Gilardino (Italia) a 35.00
Giovinco (Italia), Lucas (Brasile) a 40.00
Dos Santos (Messico), Hernanes (Brasile) a 50.00
Kagawa, Honda, Okazaki (Giappone), Oduamadi (Nigeria) a 60.00
Akpala (Nigeria) a 65.00

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.