Dopo la sonora sconfitta rifilata ai campioni del mondo della Spagna, l’Olanda ha l’occasione per staccare il biglietto per la seconda fase dei Mondiali battendo l’Australia.

Si gioca a Porto Alegre, Mercoledì 18 Giugno alle ore 18.00.

bonus-william-hill-10-euroLa Manita, la Humiliation, sono diversi gli aggettivi attribuiti alla grande prova di forza che il gruppo di Van Gaal ha messo in campo all’esordio.

Il grande gestito atletico del primo gol di Van Persie, ha fatto il giro del mondo e sul web è stato già ribattezzato l’Olandese volante.

In casa australiana, invece, dopo la sconfitta 3 a 1 contro il Cile si vive l’attesa della seconda gara con tranquillità. Gli Australiani aldilà del risultato non hanno sfigurato e per 2 terzi della partita sono risultati anche propositivi mostrando tratti di bel gioco.

Il pronostico Australia – Olanda

RISULTATO ESATTO AUSTRALIA – OLANDA= 1-3: a quota 11.00potrai giocare la quota più alta tra i bookmakers su William Hill.it

Se nella prima gara al cospetto della Spagna in pochi avevano riposto fiducia sull’Olanda, dopo i 5 gol all’esordio la quota per gli Orange si sono notevolmente abbassate.

La vittoria finale è scesa a 13.00 e si paga a 5.00 l’ingresso nelle semifinali.

Per Australia – Olanda si scommette sui goal.

Si parte da un risultato finale di 3 – 0 in favore dell’Olanda pagato 8.00.
4-0 in favore dell’Olanda a 12.00,
4-1sempre in favore degli orange a 17.00.

Sembrano quote astronomiche ma molto inferiori a quelle di una vittoria Australiana, che in caso di un finale 1 a 0 pagherebbe a 30.00. Noi giochiamo che entrambe le squadre segneranno, una quota a 2.00 tanto per rimanere con i piedi per terra.

Le quote della sfida Australia – Olanda

Iniziamo dalla quota più alta, il 13.00 della vittoria australiana. Con la Spagna costretta a rincorrere agli australiani restano poche chance di passaggio del turno.

In caso di pareggio su Paddy Power.it si moltiplica la puntata per 5.90. La molto probabile vittoria dell’Olanda paga 1.22.

Ultime sull’Australia.
Appare evidente che il solo Cahill non può portare sulle spalle un interno continente, gli australiani scenderanno in campo con un probabile 4-4-1-1 con qualche innesto più fresco a centrocampo.

Ultime sull’Olanda
Dopo l’eccellente prestazione dell’esordio l’Olanda dovrebbe mantenere la stessa formazione per cercare di risolvere la pratica qualificazione nel primo tempo e poi far riposare qualche elemento in vista dell’ultima gara con il Cile. Negli ultimi allenamenti Van Persie non ha mostrato difficoltà e sembrano rientrate le preoccupazioni per un problema al ginocchio che aveva fatto preoccupare lo staff medico del Manchester United e dell’Olanda prima delle convocazioni mondiali.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.