Sabato 14 Giugno 2014 debutto ai mondiali per l’Italia di Cesare Prandelli.

All’Arena Amazonia di Manaus a mezzanotte italiana, le 19 in Brasile, l’Italia affronterà l’Inghilterra, pretendente al passaggio del turno in un girone molto difficile con Uruguay e Costarica.
Una sfida molto attesa sia per calmierare tutte le ultime dichiarazioni sulle deludenti prestazioni degli azzurri, sia per il blasone dell’avversario, l’Inghilterra di Roy Hodgson, vecchia conoscenza del calcio italiano per i suoi trascorsi sulla panchina dell’Inter.

Il pronostico di Inghilterra – Italia

Studiando gli antepost per Inghilterra – Italia regna l’incertezza. Il pareggio sembra il risultato esatto più possibile, magari senza lasciarsi prendere dall’entusiasmo nazional popolare che vuole l’Italia sempre in finale o addirittura vincente.

Il rischio di uno 0 a 0 è probabile, non a caso è la quota più bassa tra i risultati esatti, pagata a 6.00. Il risultato finale vittoria dell’Italia per 2 a 0 è pagata ad 11.00, alto anche l’over 2,5 a 2.75, l‘Under 2,5 paga un misero 1.40.

Le quote di Inghilterra – Italia

Massimo equilibrio pronosticato dai Bookmakers, sia la vittoria inglese, che quella italiana infatti, sono quotate quasi alla pari, 2.85 per l’Inghilterra, mentre la quota 2.80 per l’Italia da Paddy Power.it.

Per William Hill.it, forse per scaramanzia o per poca fiducia nella nazionale inglese vittoria a 3.00 dell’Inghilterra e a 2.60 dell’Italia.
Pareggio tra i 2.80 e i 2.90.

Ultime sugli inglesi.

Dopo i mondiali in casa degli anni ’60 la nazionale inglese ha sempre deluso nei grandi appuntamenti, il suo calcio è poco propositivo e il modulo di Hodgson punta sopratutto a difendere. L’ossatura della squadra è formata da campioni prossimi al fine carriera, Lampard e Gerrard su tutti.
Grande la pressione da parte della stampa britannica che come solito non ha risparmiato critiche alla nazionale. Quello che più temono gli inglesi è l’umidità, tanto che Hodgson ha fatto preparare la squadra con allenamenti con pantaloni lunghi, felpe e giacche per abituarsi a sudare tantissimo.

Ultime in casa azzurri.
Gli azzurri fin qui hanno deluso le attese sopratutto per la tipologia degli avversari che sono stati affrontati nelle amichevoli di preparazione. Dopo le prime uscite, inoltre, è subito esplosa la classica mania dei 50 milioni di commissari tecnici che cercano di risolvere il dubbio “Prandelliano” nello schierare uno tra Immobile e Balotelli o metterli in campo insieme.
L’infortunio di Montolivo e una precaria forma fisica per Verratti mette in dubbio la solidità del centrocampo mentre l’ossatura juventina deve riprendersi da un campionato giocato a tutta sotto gli ordini di Conte.

Il testa a testa.
Sia l’Italia che l’Inghilterra non hanno brillato nelle amichevoli di preparazione. Per gli inglesi 0 a 0 con l’Honduras e 2 a 2 con l’Ecuador, entrambe nazionali presenti ai mondiali. L’Italia ha pareggiato 1 a 1 con il Lussemburgo e 0 a 0 con l’Irlanda.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.